COME L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE STA TRASFORMANDO LA FORZA LAVORO DEL SETTORE MANIFATTURIERO

Mentre l’Intelligenza Artificiale (AI) è una delle tecnologie più dirompenti che incidono sulla produzione, è anche una delle più controverse, La corsa per implementare l’IA sta accelerando più velocemente che mai, e stiamo già assistendo a importanti progressi nella Robotica, Machine Learning e Predictive Analytics.

Dall’accelerazione delle operazioni in officina e l’automazione delle decisioni di routine, alla consulenza sulle decisioni a livello esecutivo – l’IA sta già creando valore nella produzione automatizzando e ottimizzando l’intero ecosistema. In realtà, è diventato così strumentale che alcuni si chiedono se le fabbriche si affideranno completamente alle macchine, eliminando i posti di lavoro.

Anche se questo può essere un argomento delicato, i manager dovrebbero valutare i benefici e i rischi dell’IA e imparare a utilizzarla al meglio nella loro azienda. Per rimanere competitivi, i produttori devono comprendere le ultime tendenze, tenere il passo con i cambiamenti e non lasciare che la paura dell’ignoto ostacoli il progresso. L’IA è in rapida evoluzione e le aziende che scelgono di sfruttare questa tecnologia si trasformeranno rapidamente con essa.

Lo stato dell’AI oggi

La tecnologia AI sta avanzando a un ritmo così rapido che è difficile rimanere aggiornati sulle migliori pratiche. È integrata in un’ampia gamma di tecnologie, dalle soluzioni ERP con funzionalità di Business Intelligence integrate, alle catene di fornitura in rete che utilizzano l’analisi predittiva. L’intelligenza artificiale sta inoltre spingendo gli utenti lungo percorsi guidati e integrando i punti di decisione con suggerimenti e risultati di precedenti incidenti simili. In questi casi, l’utente potrebbe anche non rendersi conto che l’IA sta fornendo le intuizioni e vedere semplicemente la guida come ciò che ci si aspetta dall’informatica moderna.

Più specificamente, ecco come l’IA viene applicata nella produzione moderna:

Automazione. Nella produzione industriale, diverse attività di routine e amministrative possono essere automatizzate dall’IA. Gli utenti possono creare flussi di lavoro, che consentono ai punti dati di creare report, inserire riordini, avvisi di segnalazione, reazioni di trigger, segnalare potenziali pericoli, inviare equipaggi, riservare parti o reindirizzare materiali. Questi casi di automazione vanno da modesti risparmi di tempo a enormi miglioramenti nell’uso del tempo e delle risorse.

AI e IoT. L’IA e l’Internet degli oggetti (IoT) collaborano per interpretare e determinare la gravità dei punti di dati segnalati ricevuti dai sensori. I sensori generano una tale quantità di dati, che sarebbe inutile senza la possibilità di ordinare e identificare i punti significativi. Utilizzando l’IA, il sistema è in grado di individuare anomalie, come i segnali di allarme precoce che un bene può richiedere manutenzione.

Assistenti personali. Un esempio eccellente di come l’IA stia migliorando la produzione è l’Assistente Personale. Questa tecnologia utilizza l’elaborazione in linguaggio naturale per rispondere a domande, svolgere funzioni, interagire con l’utente e fornire raccomandazioni valide. Non solo gli assistenti personali sono convenienti, ma possono essere preziosi strumenti di sicurezza per domande a mani libere e richieste di dati, ad esempio quando l’utente guida un carrello elevatore o esegue la manutenzione di un macchinario su una piattaforma rialzata.

Riconoscimento facciale. Questa tecnologia offre la possibilità di identificare e verificare gli individui sulla base di immagini, il che può portare grandi vantaggi all’industria manifatturiera rilasciando nulla osta di sicurezza. Ancora più impressionante, le applicazioni AI per il riconoscimento delle immagini possono fornire una conferma visiva del controllo qualità. Lo stesso tipo di tecnologia che riconosce i volti può determinare se le fave di gelatina rossa vengono instradate verso l’imballaggio corretto.

Rilevamento delle frodi. I produttori possono utilizzare l’intelligenza artificiale per monitorare le anomalie, segnalare gli ordini atipici dei clienti e monitorare il rispetto delle normative e dei mandati di sicurezza. Oggi, il software moderno può fungere da cane da guardia sempre presente per individuare attività insolite che richiedono indagini umane. Messaggi semplici come “sono sei sicuro di volerlo fare” sono spesso il fattore scatenante di cui i dipendenti hanno bisogno per considerare o indagare ulteriormente le discrepanze.

Analisi predittiva. Le soluzioni di BI con AI integrata sono estremamente preziose per l’acquisto e la gestione della supply chain, consentendo ai manager di proiettare la domanda e stimare le risorse necessarie con alti livelli di accuratezza. Gli utenti possono valutare serie di raccomandazioni chiaramente definite e prendere decisioni ben informate basate su ragionamenti scientifici. La tecnologia AI riconosce i modelli, espande la base di conoscenza e scopre le relazioni causa-effetto.

Apprendimento automatico (Machine learning). Dalle tendenze di acquisto, alle proiezioni dei prezzi – l’apprendimento automatico può essere applicato per prevedere i risultati e prevedere il futuro. Può anche semplificare gli alberi decisionali complessi, applicare la scienza basata sui dati e procedere con azioni definite, sulla base di parametri appresi dall’input dell’utente. Più specificamente, le aziende altamente avverse al rischio possono garantire che i loro sistemi automatizzati seguano protocolli in linea con le politiche “play it safe”, come il mantenimento delle scorte di sicurezza o la selezione dei fornitori di pesatura per favorire l’affidabilità rispetto ai costi.

L’IA svolge un ruolo critico nell’aiutare gli esseri umani a svolgere il loro lavoro. È uno strumento, non un sostituto, per migliorare il processo decisionale e la comprensione del business.

Che cosa trattiene le aziende dal fare leva sull’IA?

Per molti lavoratori, l’IA presenta un futuro distopico in cui il lavoro umano è obsoleto. Mentre è facile immaginare un futuro in cui le macchine funzionano da sole e i robot saldano e bullonano i componenti in modo metodico senza che l’uomo sia in vista, gli esseri umani continueranno a svolgere un ruolo essenziale nelle operazioni. Il numero di fabbriche intelligenti che incorporano tecnologia è in aumento, il che significa avere una forza lavoro qualificata è più importante che mai.

La maggior parte dei team di produzione si renderà presto conto che i benefici dell’IA superano di gran lunga qualsiasi falsa preoccupazione di eliminare posti di lavoro o visioni fantascientifiche di un mondo apocalittico di robot rinnegati.

Il futuro della produzione

C’è una domanda estremamente elevata di tecnici specializzati in IA, anche se sono difficili da reclutare Mentre alcuni produttori stanno riqualificando la loro forza lavoro, altri si stanno rivolgendo a risorse e fornitori di software di terze parti per acquisire competenze. Quando un produttore distribuisce la tecnologia nel cloud, gli esperti dell’host diventano gli esperti del produttore, aggiornando continuamente la tecnologia man mano che le innovazioni vengono sviluppate, offrendo al contempo backup e sicurezza.

La collaborazione con un fornitore di tecnologia garantisce inoltre l’adozione degli usi più attuali ed efficaci dell’IA. L’aggiornamento dei processi e l’utilizzo di nuove tecnologie, come l’IA, sono fondamentali per rimanere rilevanti e competitivi. Questo significa anche modernizzare il modo in cui vengono prese le decisioni e il modo in cui vengono utilizzati gli strumenti di business intelligence per le intuizioni predittive.

 

Autore: manufacturing.net