smart factory

Il MES/MOM sta aprendo la strada verso la smart factory del futuro

Mentre il panorama dell’automazione si muove verso la trasformazione digitale, è importante prendere atto dell’importante ruolo svolto da software MES e MOM nella creazione della fabbrica intelligente del futuro.

Molte aziende hanno iniziato a pensare, ai massimi livelli, al loro posizionamento futuro. Sono state motivate da molte iniziative sostenute dai governi – Industria 4.0 in Germania, Smart Manufacturing negli Stati Uniti, “Usine du futur” in Francia.

L’obiettivo di queste discussioni è quello di ripensare il rapporto cliente-fornitore per sostenere e ridare energia alle attività delle aziende in un contesto di globalizzazione ultra-competitiva. Ciò significa che i processi di produzione devono essere abbastanza agili da consentire la rapida introduzione di nuovi prodotti o la flessibilità nei cambiamenti di pianificazione della produzione. Si tratta quindi di sfruttare al massimo le giuste tecnologie digitali che sono essenziali per l’implementazione di questi nuovi concetti.

Le risposte, date da coloro che sono riusciti nel loro approccio, sono rese visibili da una significativa trasformazione aziendale. Dalla vendita di un prodotto si passa alla vendita di un servizio (product-as-a-service). La Michelin, che vende chilometri percorsi o un certo numero di atterraggi, è un esempio spesso citato di questa trasformazione del rapporto cliente-fornitore.

Questa attività di ripensamento può anche aiutare a delocalizzare le attività produttive accanto ai clienti, risolvendo allo stesso tempo alcuni problemi ambientali o riducendo il ritardo del time-to-market.

Impatti sulla produzione

Il cambiamento nel rapporto tra clienti e fornitori ha ovviamente un impatto diretto sulla produzione. In ogni caso, la trasformazione dell’azienda sarà un successo, ma solo se la produzione diventerà sufficientemente agile. In altre parole, è in grado di realizzare serie più piccole (soprattutto in Europa per coprire più lingue e normative) e di personalizzare i prodotti di massa mantenendo costi di produzione competitivi.

La soluzione prevede quindi una revisione dell’operatività all’interno dell’azienda, supportata da un elevato livello di standardizzazione dei processi produttivi e degli indicatori di performance definiti in linea con la strategia aziendale.

L’utilizzo dello standard ISA-95 a supporto dell’esercizio di modellazione/standardizzazione delle attività aziendali è più che mai significativo.

Parti importanti del sistema informativo

Il sistema di esecuzione della produzione (MES) e la gestione delle operazioni di produzione (MOM) sono elementi centrali e chiave del sistema informativo.

L’implementazione di processi riprogettati sul campo comporta necessariamente la digitalizzazione e la revisione dell’architettura dei sistemi informativi industriali. Il software MES/MOM ha una posizione centrale nell’architettura in quanto è l’orchestratore delle attività di produzione, supportando gli operatori in collaborazione con i team della catena di fornitura, della qualità e della manutenzione. L’implementazione di un software MES/MOM, potenziato da nuove tecnologie come la connettività Internet of Things, la realtà aumentata (Human-Machine Interface), l’intelligenza artificiale, apre le porte ad una supervisione proattiva. Il software MES non è più solo uno strumento di reporting. Attraverso una visione in tempo reale della pianificazione, dà visibilità su quello che sarà il breve termine. In particolare, il sistema mette in evidenza i rischi prevedibili, come il conflitto nell’allocazione delle risorse e dà ai supervisori dell’impianto il tempo di pensare e di prendere la decisione migliore da un ambiente unificato.

In questo contesto, il software MES/MOM è l’elemento principale che permetterà la trasformazione del rapporto cliente-fornitore. Diventa un elemento essenziale nella conduzione delle attività di produzione, proprio come i controllori logici programmabili!

Inoltre, il MES/MOM sta costruendo il lago dei dati di produzione, sul quale gli scienziati possono eseguire algoritmi di IA e scoprire la correlazione tra segnali di processo inaspettati. Questo aspetto è alla base dell’iniziativa di miglioramento continuo e consente miglioramenti permanenti degli indicatori di prestazione.

Conclusioni

L’approccio qui presentato è spesso cruciale per la sopravvivenza dell’azienda in un mondo molto competitivo. Trattarla nel giusto ordine è la chiave del successo.

Anche se il software MES/MOM è ormai maturo e pronto a supportare rapidamente processi flessibili, la trasformazione digitale è un processo che richiede tempo (minimo 2 anni dalla prima decisione) e richiede la mobilitazione di tutti i reparti dell’azienda!

Fonte: automationworld.com