A guidare il mercato del cloud in Europa sono sempre i big player

Synergy Research ha rivelato che Microsoft, Aws e Google detengono il 69% di quote fra i provider di cloud in tutta Europa. I fornitori locali calano però aumentano di valore. I Dati rilasciati da Synergy  mostrano chiaramente come sul mercato del cloud, i provider europei hanno raddoppiato il valore dall’anno 2017 ma d’altro canto oggi pesano solo il 16% sul totale mentre quattro anni fa avevano un peso del 27%. Un vero peccato proprio perché nel 2021 il valore complessivo è aumentato notevolmente raggiungendo i 7,3 miliardi di Euro e a trarne beneficio sono i big player, nello specifico Microsoft, Aws e Google che ad oggi raggiungono davvero molto valore sulla torta finale.

A dire di Sinergy, i cloud provider europei non dovrebbero demoralizzarsi poiché hanno comunque migliorato i loro conti economici e anche se non sono stati in grado di cogliere tutte le occasioni a loro disposizione come possono aver fatto i big players si sono comunque solidificati per una nicchia diversa. OvhCloud, Orange e Sap sono i casi con più successo e procedono lentamente ma in modo regolare.

Gli hyperscaler americani invece hanno investito parecchi miliardi in Europa per rafforzare e modernizzare le proprie infrastrutture e dunque il panorama sembrerebbe non destinato a cambiare di molto nei prossimi 5 anni. Qualche cambiamento forte però potrebbe a breve arrivare dal progetto Gaia-X che coinvolgendo 100 aziende europee e vari istituti di ricerca potrebbe costruire un’infrastruttura di rete e dati non indifferente collegando i differenti cloud già esistenti facendo dialogare le banche dati. Il tema che potrebbe sommativamente modificare maggiormente il panorama resta comunque quello della sovranità dei dati.

 

Fonte: https://www.ictbusiness.it/cont/news/sono-sempre-i-big-player-a-guidare-il-mercato-europeo-del-cloud/45964/1.html#.YVwjrtozaUl

Tags: